Stampa

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DELL’ INCARICO DI RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA: SETTORE LAVORI PUBBLICI E SETTORE URBANISTICA - CAT D3 - AI SENSI DELL’ART. 110 DEL D. LGS. N. 267/00.

C O M U N E  D I  T U F I N O


(Provincia di Napoli)

Tel. 081/8298101 - Fax 081/8297196

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DELL’ INCARICO DI RESPONSABILE
DELL’AREA TECNICA: SETTORE LAVORI PUBBLICI E SETTORE URBANISTICA - CAT D3 - AI SENSI
DELL’ART. 110 DEL D. LGS. N. 267/00.

Il SEGRETARIO COMUNALE

Vista la deliberazione di Giunta Comunale n. 60 del 23 agosto 2012, con la quale è stato approvato il programma triennale
del fabbisogno del personale 2012/2014;
Vista la deliberazione di Giunta Comunale n. 70 del 18 settembre 2012, con la quale è stato stabilito di procedere al
conferimento di un incarico di responsabile dell’area tecnica: settore lavori pubblici e settore urbanistica, ai sensi dell’art.
110, comma 2, del d.lgs.18 agosto 2000, n. 267;

Vista la normativa vigente in materia;

Visto l’art. 110 D. Lgs. 267/00;

Ai sensi e per gli effetti della normativa di settore ed in esecuzione dei predetti deliberati,

RENDE NOTO

che l’Amministrazione Comunale di Tufino intende procedere alla stipula di contratto a tempo determinato e a tempo pieno
della durata di un anno, ai sensi dell’art. 110 D.Lgs. 267/00, per la copertura di un posto vacante nella dotazione organica
cat. D3 “Funzionario Tecnico” nell’ambito dell’area tecnica cui conferire l’incarico di Posizione organizzativa di
Responsabile del Settore lavori pubblici e del Settore urbanistica con le modalità ed alle condizioni di cui ai successivi
punti.

1. Oggetto e tipologia dell’incarico.

L’espletamento dell’incarico consiste nello svolgimento dell’attività di direzione delle unità organizzative di livello apicale
denominate Settore Lavori Pubblici e Settore Urbanistica e con essa, delle unità organizzative interne di livello intermedio
secondo l’organigramma del Comune di Tufino.
L’attività di direzione di cui all’incarico implica l’esercizio di tutte le funzioni, i poteri e le prerogative che le vigenti norme
regolamentari conferiscono ai titolari di posizione organizzativa, ivi compresa la capacità di impegnare l’amministrazione
verso l’esterno, con responsabilità di risultato, relativamente agli ambiti di attività afferenti i medesimi Settori.
L’attribuzione dell’incarico dà luogo all’inquadramento nella categoria D3 di cui al vigente ordinamento, con attribuzione
automatica delle funzioni sopra richiamate. Il soggetto incaricato avrà diritto alla retribuzione prevista dal vigente Contratto
Collettivo Nazionale di Lavoro – Comparto Regioni ed Enti Locali per la categoria giuridica di inquadramento D/3 oltre
alla retribuzione di posizione per titolare di posizione organizzativa e la retribuzione di risultato se dovuta. Il trattamento
economico è sottoposto alle prescritte ritenute assistenziali, previdenziali e fiscali secondo la normativa vigente in materia.
Le modalità della prestazione lavorativa e quanto altro afferente il rapporto di lavoro restano disciplinate dalla
contrattazione nazionale di comparto e dalle norme di cui al d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, in materia di rapporto di lavoro
alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche.

2. Requisiti di accesso e modalità di scelta.

Ai sensi dell’art. 110, comma 2, del d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267 e dell’art. 19 del D. Lgs. n. 165/2001, possono presentare
istanza intesa ad ottenere il conferimento dell’ incarico tutti coloro i quali siano in possesso dei seguenti requisiti:
a) Possesso del diploma di laurea in ingegneria o architettura (si precisa che è richiesto diploma di laurea secondo il vecchio
ordinamento o laurea “magistrale” secondo il nuovo ordinamento universitario (3anni + 2 anni).
b) Iscrizione all’Albo professionale degli Ingegneri o Architetti.
c) Comprovata qualificazione professionale rinvenibile a seguito di attività in organismi ed enti pubblici o privati ovvero
aziende pubbliche o private con esperienza acquisita per almeno un quinquennio in funzioni dirigenziali o particolare
specializzazione professionale, culturale e scientifica desumibile dalla formazione universitaria e post-universitaria, da
pubblicazioni scientifiche e da concrete esperienze lavorative maturate per almeno un quinquennio anche presso
Amministrazioni statali in posizioni analoghe.
Dai curricula dovranno risultare: i titoli culturali e professionali posseduti, le attività svolte e le precedenti esperienze di
lavoro aventi attinenza con l’incarico da conferire. In assenza di uno dei requisiti di cui ai precedenti punti a), b) e c) le
domande non saranno prese in considerazione.

Per l’ammissione alla selezione è altresì richiesto il possesso dei seguenti requisiti generali di accesso al pubblico impiego:
a) cittadinanza italiana o appartenenza ad uno dei Paesi della Comunità Europea;
b) idoneità psico-fisica all'espletamento delle mansioni da svolgere;
c) godimento dei diritti politici ed assenza di una delle cause che, a norma delle vigenti disposizioni di legge, ne
impediscono il possesso;
d) immunità da condanne penali ostative all'assunzione di pubblici impieghi;
e) assenza di procedimenti penali in corso;
f) assenza di provvedimenti di destituzione o dispensa o licenziamento dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione;
g) conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse;
h) conoscenza di una lingua straniera comunitaria.

Tutti i predetti requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del termine qui stabilito per la
presentazione della domanda di ammissione.

Alla valutazione dei curricula provvede direttamente il Sindaco, il quale procede ad individuare con proprio decreto,
“intuitu personae” il candidato da nominare.

La valutazione operata sarà intesa esclusivamente ad individuare la parte contraente legittimata alla stipula del contratto
individuale di lavoro subordinato a tempo determinato e, pertanto, non dà luogo alla formazione di alcuna graduatoria di
merito comparativo.

E’ facoltà del Sindaco, al fine della propria scelta, sentire direttamente e singolarmente i candidati.
Ai sensi dell’art. 110 comma 3 del D. Lgs. n. 267/2000, la durata del rapporto di lavoro non può comunque eccedere quella
della durata del mandato del Sindaco.

3. Domanda di ammissione - contenuto e termini.

La domanda di ammissione, redatta in carta semplice, indirizzata a “Comune di Tufino - Ufficio Segreteria, via IV
Novembre – Tufino”, deve essere presentata direttamente al protocollo generale o inviata a mezzo di raccomandata, con
avviso di ricevimento, con esclusione di qualsiasi altro mezzo, entro il termine perentorio di dieci (10) giorni dalla data
indicata in calce al presente avviso, coincidente con quella di sua pubblicazione all’albo pretorio del Comune. Non saranno
prese in considerazione le domande che, ancorché prodotte a mezzo del servizio postale entro il predetto termine, dovessero
pervenire oltre la data di scadenza dello stesso.

Qualora uno dei detti termini scada in giorno festivo, esso si intende automaticamente prorogato al
primo giorno feriale successivo.

L'amministrazione non assume responsabilità per eventuali disguidi postali o comunque imputabili a fatto di terzi, a caso
fortuito o forza maggiore.

La domanda di ammissione, sottoscritta dall’interessato con firma autografa e in originale, pena l’esclusione, deve avere ad
oggetto la seguente dicitura “Domanda di ammissione alla selezione per il conferimento di incarico, a tempo determinato,
di Responsabile dell’area tecnica” e deve contenere tutte le indicazioni inerenti ai requisiti prescritti dal presente avviso.

Nella domanda, in particolare, l’interessato deve indicare:

a) il cognome, il nome, la data e il luogo di nascita;
b) il codice fiscale;
c) la residenza e l’eventuale recapito, se diverso dalla residenza, dove devono essergli indirizzate
eventuali comunicazioni;
dichiarando, altresì, il possesso dei requisiti di cui al punto 2 del presente avviso.
L’interessato deve altresì dichiarare l’esistenza o meno di una delle condizioni di incompatibilità di cui al successivo punto

Alla domanda va allegata copia di un documento di identità in corso di validità e il curriculum formativo e professionale.

Le dichiarazioni contenute nel curriculum, ove non formalmente documentate, sono rese valide mediante allegazione di
copia di un documento di identità, salvo ogni accertamento d’ufficio, e saranno prese in considerazione solo se contenenti
elementi sufficienti per un processo di valutazione. Le dichiarazioni mendaci, la falsità negli atti e l'uso di atti falsi sono
puniti ai sensi del codice penale e delle leggi speciali in materia.

4. Disciplina delle incompatibilità.

Ai sensi dell’art. 53 del d.lgs. 30 marzo 2001, n. 165, il conferimento dell’incarico è subordinato all’assenza delle
condizioni di incompatibilità ivi previste e, in particolare, all’inesistenza di un qualsiasi tipo di rapporto di lavoro
subordinato.

5. Conferimento dell’incarico e stipulazione del contratto di lavoro individuale.

L’incarico sarà conferito con decreto sindacale. Il rapporto di lavoro è costituito ed in dettaglio disciplinato con la stipula di
apposito contratto individuale di lavoro a tempo determinato.
Il rapporto di lavoro sarà di durata pari a un anno e potrà essere risolto, prima della sua naturale scadenza, per le ipotesi di
recesso unilaterale e per le cause di risoluzione del rapporto disciplinate col contratto individuale di lavoro.

6. Trattamento dati personali.
Ai sensi del D. Lgs. N. 196/03 i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti dall’Amministrazione, conservati in un
archivio cartaceo ed utilizzati per le finalità di cui alla presente selezione.

7. Norme finali
L’Amministrazione si riserva la facoltà di non procedere al conferimento dell’incarico in oggetto, laddove non ritenga
alcuno dei partecipanti idoneo allo svolgimento dello stesso.
Si riserva, altresì, la facoltà, qualora ne ravvisi l’opportunità, di modificare, prorogare o revocare il presente avviso
pubblico di selezione.

Il presente avviso è pubblicato all’albo pretorio del Comune, per dieci giorni consecutivi a partire da oggi.
Ad esso è data ulteriore pubblicità mediante pubblicazione sul sito web del Comune di Tufino.

Ogni ulteriore informazione inerente al presente avviso potrà essere acquisita presso l’Ufficio Segreteria di questo Comune,
dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.30 alle ore 13.00, ovvero, nelle stesse fasce orarie, contattando il numero 081- 8298101
Tufino, 20/09/2012

Il Segretario Comunale
Dott.ssa Rosa Riccardo

Mighty Free Joomla Templates by MightyJoomla